Formazione

FORMAZIONE ED INFORMAZIONE RISCHI ALIMENTARI:

  1. Formazione ed informazione per Responsabili d’Azienda in materia di Legislazione Sanitaria ed igiene;
  2. Formazione ed informazione per i dipendenti in materia di igiene;
  3. Corsi di Formazione Haccp e Work-Shop destinati agli specialisti di reparto Gdo;
  4. Attestati di formazione ed aggiornamento idoneità sanitaria titolare (ex libretto sanitario) in modalità Fad;
- Soggetti interessati, ruolo e mansioni:
Viene distinto il ruolo dell’alimentarista all’interno dell’industria alimentare a seconda se si tratti di responsabile dell’industria alimentare o di addetto. In quest’ultimo caso, od anche nel caso del responsabile qualora egli svolga anche compiti di carattere operativo, va distinta la mansione svolta, venendo qui individuate, in linea generale, 2 livelli di categoria di rischio:
Livello di rischio 1: es. baristi, fornai ed addetti alla produzione di pizze e similari; addetti alla vendita di alimenti sfusi e generi alimentari escluso ortofrutta; addetti somministrazione/porzionamento pasti in strutture socio-assistenziali e scolastiche;
Livello di rischio 2: es. cuochi (ristorazione collettiva, scolastica, aziendale, ristoranti e affini, etc.); pasticceri; gelatieri (produzione); addetti gastronomia (produzione e vendita); addetti produzione pasta fresca;addetti lavorazione latte e formaggi; addetti macellazione, sezionamento, lavorazione, trasformazione e vendita di carni, pesce e molluschi; addetti produzione ovoprodotti;
- Contenuti
In relazione alla tipologia d’azienda  i temi trattati nei corsi sono i seguenti:
Generalità sulle malattie trasmissibili attraverso gli alimenti: tossinfezioni e intossicazioni alimentari; fattori che contribuiscono alla loro insorgenza e modalità di prevenzione;
Responsabilità degli alimentaristi nella trasmissione degli agenti patogeni ai consumatori attraverso i prodotti alimentari;
Igiene della persona;
Igiene dell’ambiente di lavoro;
Legislazione sanitaria Reg.CE 852-853-854/04;
GMP good manifacturing pratices – buone pratiche di lavorazione;
Processi di preparazione, conservazione e distribuzione degli alimenti: individuazione dei fattori di rischio sanitario;
Piano di autocontrollo alimentare basato sui principi del sistema HACCP;
Rintracciabilità Reg.CE 178/02;

I corsi rivolti ai Responsabili delle industrie alimentari pongono particolare risalto e congruo spazio alla Normativa sanitaria,ai principi del sistema HACCP ed alla gestione dell’Autocontrollo.
- L’offerta formativa
La Food Safety Consulting  snc in collaborazione con Ente di Formazione Accreditato ed Autorizzato , ai sensi della normativa vigente, dispone quindi di idoneo staff con qualificato Responsabile scientifico e  docenti dei corsi di formazione (laureati in Medicina e Chirurgia,Medicina Veterinaria,Scienze biologiche, Chimica, Scienze e Tecnologie alimentari,Laurea specialistica in scienze dell’alimentazione, e/o diplomi di laurea attinenti alla materia oggetto dei corsi).
- Aggiornamento della formazione
In linea con quanto stabilito dalla Normativa Comunitaria di riferimento la nostra offerta formativa prevede anche opportune sessioni formative volte ad assolvere l’obbligo di aggiornamento della Formazione ogni qual volta lo richiedano innovazioni produttive e tecnologiche introdotte, tali corsi di aggiornamento hanno caratteristiche simili e complementari a quelle del corso di formazione iniziale, ma di durata inferiore, .
Tale attività di Formazione può essere resa anche presso il cliente in ragione di un numero di partecipanti non inferiore alle 20 e non superiori alle 30 unità anche al di fuori dell’orario di servizio. I corsi sono organizzati per livello di rischio differenziati e per categorie omogenee di addetti.
- Attestato di formazione
A conclusione di ciascun corso si procederà a somministrare ai partecipanti un test di apprendimento composto da 20 domande a risposta multipla. Il test si intende superato se il candidato risponde correttamente ad almeno 12 domande. L’attestato di Formazione rilasciato è conforme a quanto richiede la normativa di settore.
- Mancata formazione e sanzioni
La responsabilità giuridica della mancata formazione, sia iniziale che di aggiornamento, è del titolare dell’industria alimentare -”che il responsabile dell’industria alimentare deve adeguatamente formare i propri dipendenti in materia di igiene generale e degli alimenti”. Il mancato attestato di Formazione dell’alimentarista, si configura quale illecito amministrativo per contravvenzione all’obbligo di cui alla lett. I) del decreto in oggetto e dal 01/01/2007 l’accertamento del mancato possesso del medesimo Attestato di Formazione/Aggiornamento comporta anche l’applicazione della sanzione amministrativa pecuniaria così distinta, da: o per l’addetto sprovvisto dell’attestato da €. 50.00 a €. 300.00; o per il titolare dell’industria alimentare che non ha provveduto a garantire la formazione dei propri dipendenti da €. 100.00 a €. 600.00; o se il titolare dell’industria alimentare è a sua volta sprovvisto dell’attestato da €. 150.00 a €. 900.00.